Coro

Coro

Il Coro della Chiesa di San Francesco a Ripa è stato disegnato dall’architetto Onorio Longhi e risale al 1608. Gli stalli in noce sono di artigiani francescani, ebanisti del XVII secolo. L’Organo a due tastiere con 26 registri reali è opera della ditta Vincenzo Mascioni di Cuvio-Varese (1956).  

In alto, sulla parete sopra la porta di passaggio alla sacrestia, possiamo ammirare una grande tela raffigurante P. Salvatore Lilli da Cappadocia, martire in Turchia, nel 1895. L’opera è stata eseguita nel 1981 dal pittore Alberto De Rossi, probabilmente in preparazione alla beatificazione da parte di Papa Giovanni XXIII nel 1982.

Sulla parete a destra dietro l’altare maggiore vi è un quadro di Madonna in trono con Bambino benedicente sulle ginocchia, di autore ignoto, del XIX secolo. Nella parte posteriore dell’altare maggiore vi è un monogramma eucaristico con raggiera dorata, Stemma francescano in marmo nero e cornice di marmo bianco (1746) e sotto Nicchia con piccolo Crocifisso in bronzo.

Sulla parete destra del Coro, prima dell’uscita verso il convento, c’è la Lapide in memoria del Card. Lelio Biscia, chierico della Camera Apostolica (lui fece costruire il coro a sue spese, come detto nel 1608) e sotto c’è il suo stemma in marmo bianco.

Sul muro sopra la porta di uscita dal Coro possiamo vedere un arazzo di ignoto del XIII secolo con l’Apparizione di Gesù e della Madonna a S. Francesco. Si tratta della famosa visione della Porziuncola.